L'ex Quitadamo punisce nel derby garganico: San Marco batte Monte 3-1

Il derby è celeste-granata
Il derby è celeste-granata
- 43185 letture

L'Asd San Marco si aggiudica il derby del Gargano contro il Monte Sant'Angelo per 3-1, grazie alle reti di Salerno, Di Cesare e dal grande ex della gara "Dieghito" Quitadamo, figlio di Monte Sant'Angelo ed ex capitano bianconero. Per gli ospiti, momentaneo 2-1 ad opera di Gemma

CRONACA - In un "Tonino Parisi" gremito si affrontano per la terza volta in questi primi due mesi le due compagini, in una gara dai tanti ex in campo: Melchionda, Ferrantino e Quitadamo nel San Marco, Annese nel Monte Sant'Angelo. Partita che stenda a decollare, ritmi bassi dovuti anche al gran caldo. Il primo squillo giunge al minuto 10 con Quitadamo che calcia da fuori a botta sicura sfiorando l'incrocio dei pali. Al 15' Coco da ottima posizione calcia debolmente tra le mani del portiere. Minuto 31': su corner di Coco, Melchionda rimette al centro per De Cesare che non riesce a deviare in rete da ottima posizione. Cinque minuti più tardi punizione di Iannacone per Salerno che di testa non centra la porta. Allo scadere del primo tempo il forcing celeste-granata viene premiato: Iannacone serve De Stefano bravo a superare l'uomo e pennellare un cross perfetto su cui si avventa il solito bomber Salerno che di testa insacca per il vantaggio locale. Termina così la prima frazione di gioco.

La ripresa si apre con una conclusione terminata fuori di Caruso da ottima posizione. Al 50' Coco servito da Salerno si presenta tutto solo davanti a Ciuffreda ma non centra la porta. Due minuti più tardi, ancora Coco calcia da buona posizione sopra la traversa. Al 55' Iannacone serve Salerno che di testa raddoppia ma l'arbitro annulla per un offside. Il raddoppio celeste-granata però è nell'aria e arriva al 60': il neo entrato Scarano lanciato a rete supera il diretto avversario che lo stende. Per l'arbitro è doppio giallo e gli ospiti rimangono in dieci. Sulla punizione Iannacone mette in mezzo, il portiere smanaccia sui piedi di Quitadamo che calcia di prima intenzione, la difesa respinge, lo stesso Quitadamo raccoglie, salta due avversari e crossa per Salerno il quale prolunga per De Cesare che insacca la sua prima rete stagionale che vale il raddoppio. Girandola di sostituzioni per entrambi le squadre e partita che sembra volgere al termine senza ulteriori sussulti. Al 90' però su un errato disimpegno della retroguardia celeste-granata, Gemma recupera palla e sigla il gol che accorcia le distanze. Ma la risposta dei locali è veemente. Quitadamo recupera palla a centrocampo, si invola verso la porta e trafigge l'incolpevole Ciuffreda per il terzo gol e chiudendo di fatto la contesa. Terza vittoria consecutiva e momento magico in casa San Marco.

Le parole del tecnico Iannacone a fine gara: "Stiamo vivendo un buon momento dal punto di vista dei risultati. Abbiamo tanto margine di miglioramento e ne siamo consapevoli. Oggi probabilmente abbiamo dato per scontato troppe cose perdendo un po' di cinismo e di concentrazione in alcune situazioni. Possiamo fare bene, ma dobbiamo ancora imparare a tenere sempre alta la concentrazione. Se vogliamo essere una grande squadra dobbiamo assumere l'atteggiamento da grande squadra sia quando si gioca con le prime della classe sia quando incontriamo squadre minori e sia in casa che fuori. Siamo comunque sulla buona strada".

Francesco Beccia