Vucinic al Foggia... Ma si può fare?

Vucinic al Foggia? Regolamento dice no
Vucinic al Foggia? Regolamento dice no

E' sicuramente la voce di mercato che più sta circolando in orbita Foggia nelle ore post-natalizie. Mirko Vucinic è diventato il sogno dei tifosi rossoneri, e molte testate giornalistiche danno per certo l'interessamento. Noi, non avendo avuto conferme in tal senso, ci siamo invece posti una domanda: ma il tesseramento di Mirko Vucinic al Foggia, in termini di regolamento, si può fare? A quanto pare... No.

Partiamo da una base: Mirko Vucinic è montenegrino. Ad oggi il Montenegro ha intenzione di entrare al più presto a far parte dell'Unione Europea, ma è ancora a tutti gli effetti uno stato NON membro della UE. Dunque, Vucinic, non avendo altri passaporti in possesso oltre a quello montenegrino (da quanto ci risulta), è un calciatore extracomunitario.

Le norme in materia di tesseramento per società professionistiche di calciatori cittadini di Paesi non aderenti all'U.E sono emanate annualmente dal Consiglio FederaleLe società in possesso del titolo per la partecipazione - si legge nell'ultimo comunicato del Consiglio Federale - al Campionato di Serie B nella stagione sportiva 2017/2018 non potranno tesserare calciatori cittadini di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E. provenienti dall’estero. Ne consegue che per le società di B non è posto nessun divieto al tesseramento di calciatori extracomunitari già presenti in Italia.

Dunque stando a quanto riporta il Consiglio Federale, Mirko Vucinic non potrebbe essere tesserato dal Foggia, essendo svincolato e avendo vestito per ultimo la maglia dell'Al Jazira. L'unica soluzione sarebbe il tesseramento per una squadra di Serie A, che successivamente potrebbe girarlo in prestito ai rossoneri. 

Magari ci stiamo sbagliando, ci starà sfuggendo qualcosa. Ma il regolamento parla così. Siamo sicuri, quindi, di non essere di fronte ad una grande bufala

Francesco Beccia