San Marco, rabbia e speranza: "Condannati da episodi, ma continuiamo"

Il comunicati dei celestegranata
Il comunicati dei celestegranata

Errori e comportamenti arbitrali non all'altezza in questa stagione. Questa la denuncia del San Marco, che ha fatto tentennare in questi giorni la società celestegranata sulla decisione di ritirarsi dal campionato. Alla fine però ha prevalso l'amore per i colori e l'incessante voglia di credere nel progetto. Questo il comunicato della società in merito:

Dopo le vicissitudini delle ultime gare e le delusioni per vittorie sfuggite per clamorosi errori arbitrali durante tutto il girone d'andata e la prima di ritorno, la Società si è riunita per capire come comportarsi in questi casi. Alla fine l'amore per ciò che si sta portando avanti da anni con notevoli sacrifici ha prevalso sui sentimenti di rabbia e vittimismo che in questi giorni hanno invaso le menti celeste granata. Il progetto definito "educare attraverso lo sport" andrà avanti e si accetteranno con serenità anche gli errori arbitrali ancora convinti che fatti in buona fede. La speranza è quella di poter confrontarsi con altre realtà molto più blasonate in maniera leale. I piagnistei, il vittimismo e l'additare ad altri i mancati successi non appartiene al corredo genetico dell'Asd San Marco, anche se quest'anno parecchi episodi ci hanno condannato. Continueremo la nostra avventura con il nostro modo di fare e alla fine tireremo le somme.

Francesco Beccia