Foggia Incedit inarrestabile: 3-1 anche al San Giovanni. E' +8

Foto: Foggia Incedit
Foto: Foggia Incedit

Prosegue la marcia inarrestabile del Foggia Incedit. La compagine foggiana ha battuto a domicilio ieri il San Giovanni Rotondo con il punteggio di 3-1, mettendo a segno il decimo successo nelle ultime 11 gare e consolidando il primo posto con un distacco di 8 punti dalla seconda. 

Un match insidioso per gli uomini di La Salandra, che trovano dinanzi a sé una compagine ostica sicuramente non meritevole del terzultimo posto in classifica. Dopo uno scialbo primo tempo, l'inerzia della gara cambia nella ripresa, quando Bruno al 54' deposita in rete il momentaneo vantaggio ospite. I garganici però non mollano e sugli sviluppi di un corner al 70', pareggiano i conti. La Salandra prova ad inserire Di Flumeri per Guerra in campo, e la mossa si rivela più che mai azzeccata. Il neoentrato infatti prima sfrutta un assist di Tucci e fa 2-1. Poi, a pochi minuti dal termine, chiude i conti con un tocco ravvicinato in mischia. 

«Primo tempo sofferto ma siamo stati bravi – ha affermato a fine gara Enrico La Salandra -. Abbiamo giocato contro degli avversari decisi a far risultato in un campo grande e in erba naturale, non solito da trovare in questa categoria. Noi come loro abbiamo avuto occasioni per passare in vantaggio ma ci siamo controllati a vicenda. Nel secondo tempo abbiamo espresso il nostro gioco. A livello tattico siamo stati bravi, schierati in campo in modo ottimale e giocando tutte le palle. Siamo passati in vantaggio e poi loro per una nostra disattenzione difensiva hanno pareggiato i conti. A quel punto ho cambiato strategia, facendo entrare in campo Di Flumeri che non ha disatteso le aspettative, segnando due reti. C'è da dire che abbiamo incontrato una squadra forte – prosegue il tecnico -, che in attivo ha battuto le formazioni presenti nella classifica alta, tant'è che sono convinto che la sua posizione da play-out è bugiarda. Siamo stati bravi a sfruttare anche quest'ultima occasione, vincendo e proseguendo la nostra corsa in vetta alla classifica. In tre gare fuori casa abbiamo inanellato tre vittorie, Palo, Carpino e San Giovanni, mettendo al sicuro nove punti preziosissimi. Comunque, sempre piedi per terra. I prossimi 180' saranno quasi decisivi per due scontri diretti, Lucera in casa e Real Foggia fuori, quindici giorni da vivere lavorando intensamente. Sono contento e pur avendo amarezza per la rete presa dopo cinque giornate, dopo la partita nello spogliatoio ho visto un gruppo deciso, concentrato già per la prossima gara contro il Lucera. Non siamo sazi e abbiamo voglia di fare più punti possibili, accelerando la corsa verso la meta. Il momento è favorevole – chiude La Salandra -, la grinta c'è, la voglia pure, la concentrazione non manca, come del resto l'agonismo, perciò ogni domenica scenderemo in campo decisi per disputare la partita che sarà sempre una finale».

Francesco Beccia