Il San Severo alza la testa. 3-0 alla Sarnese, vivo il sogno salvezza

Torna a sperare il San Severo
Torna a sperare il San Severo

Non poteva andare meglio il ritorno di Fabio Di Domenico alla guida dell'Alto Tavoliere San Severo. Il tecnico che ha sostituito settimana scorsa l'uscente Giacomarro, ha ottenuto il successo casalingo ai danni della Sarnese per 3-0 grazie alle reti di Kameni, Braidich e Florio (su rigore). 

Sarnese che si è presentata anch'essa con un nuovo allenatore in panchina al "Ricciardelli", Ciro Cirillo già tecnico della juniores granata. Il primo tempo è tutto o quasi di marca locale. Il primo tiro in porta è dei padroni di casa al 6′ Rossi ci prova dal limite ma il tiro è centrale facile la presa per Russo. Giro di lancette San Severo vicinissima al vantaggio con Palumbo, conclusione dal limite la palla si stampa sulla parte esterna del palo. Al 10′ pronta la reazione della Sarnese con Talia, servito splendidamente in area, da posizione defilata tenta il tiro, Longobardi para. Al 16′ cross di Rossi dalla sinistra sul secondo palo per Palumbo che di testa cerca l’angolo opposto, la palla esce di poco fuori. Buon momento del San Severo che mette spesso in difficoltà la Sarnese in particolare con i suoi uomini migliori Palumbo, Mbounga, Rossi e Formuso in avanti pungono in diverse occasioni la difesa granata. Un minuto dopo è ancora il San Severo ad andare vicino al gol con Palumbo che ci prova con un tiro in piena aria, Russo para. Al 27′ conclusione di Formuso dall’out di sinistro, Russo devia in angolo. La Sarnese non riesce a reagire e il vantaggio locale è nell’aria. Al 39′ passa il San Severo con Mbounga Kameni che con un gran sinistro trafigge Russo. Dopo il gol la Sarnese non riesce in nessun modo ad intimorire il San Severo e così passano i minuti e finisce il primo tempo.

La ripresa si apre con il San Severo ancora pericolosissimo: spiovente dalla sinistra di Ligorio sul secondo palo per Formuso che ci prova con un gran destro che si stampa sul palo. A questo punto Cirillo cambia: fuori Auriemma dentro l'attaccante Cacciottolo e Rizzo al posto di Tortora. E la musica cambia, la Sarnese con i due cambi reagisce conquistando campo minuto dopo minuto. Al 15′ cross di Calemme dalla destra per Elefante ma la difesa pugliese con Albanese si salva in extremis deviando in angolo. Sul calcio d’angolo successivo è Nappo a provarci di testa ma Longobardi para. La Sarnese cresce e costringe il San Severo a stare nella propria metà campo. Al 36′ la Sarnese va vicinissima al pari con gran tiro dalla distanza di Elefante, Longobardi non trattiene, palla che finisce sul palo. Dopo il gol mancato la Sarnese non demorde e continua a gestire la gara ma passano i minuti e non riesce a concretizzare. Al 39’ Cirillo tenta il tutto per tutto buttando anche Manfrellotti nella mischia al posto di un difensore Ansalone. E così con una Sarnese a trazione anteriore, nei minuti finali arrivano due contropiedi fulminei che stendono definitivamente i granata Al 47′, svarione difensivo di Miccichè, Braidich ne approfitta e a tu per tu con Russo non perdona e porta la gara sul 2-0. Al 49′, prima del triplice fischio, Russo esce a valanga su Florio: è rigore. Sul dischetto lo stesso capitano giallogranata spiazza Russo.

Vittoria che consente ai giallogranata di portarsi a due punti dalla zona salvezza, sogno ancora vivo visti gli ultimi due impegni in programma per i ragazzi di Di Domenico contro Frattese in trasferta e Pomigliano in casa, due dirette concorrenti per la permanenza in D. Con due vittorie non sarebbe comunque certa la salvezza ma le possibilità sono altissime. 

SAN SEVERO-SARNESE 3-0

San Severo: Longobardi, Spinelli, Ligorio, Albanese, Ianniciello, Silletti, Cappelli (20′ st Braidich), Mbounga, Formuso (11′ st Menicozzo), Palumbo (36′ st Florio), Rossi (39′ st Tommasini). A disposizione: Patania, Tommasini, Sarcinelli, Basso, Bonabitacola, Menicozzo, Florio, Fulvi, Braidich. Allenatore: Di Domenico (squalificato, in panchina Pesolo)

Polisportiva Sarnese: Russo, Tortora (8’st Rizzo), Ansalone (39′ st Manfrellotti), Nappo, Arpino, Miccichè, Calemme, Langella, Elefante, Talia (18′ st Petricciuolo), Auriemma (7′ st Cacciottolo). A disposizione: Di Donato, Rizzo, Mariani, Agrillo, Sorriso, Iuliano, Manfrellotti, Petricciuolo, Cacciottolo. Allenatore: Cirillo

Arbitro: Alessandro Di Graci di Como

Reti: 39′ pt Mbounga, 47′ st Braidich, 49′ st Florio rig.

Note: 200 spettatori circa.

Ammoniti: Spinelli, Albanese, Braidich (SS), Ansalone (PS).

Recuperi: 1′ pt – 6′ st

Francesco Beccia