Foggia, Agazzi: "Vorrei raggiungere la Serie A, magari con il Foggia"

Le parole del centrocampista rossonero
Le parole del centrocampista rossonero

E' intervenuto ieri in conferenza stampa Davide Agazzi, centrocampista del Foggia, per analizzare il momento dei rossoneri. Queste le sue parole:

“La partita di Venezia è stata giocata bene, dispiace per il risultato ma era una gara molto difficile perché loro sono in forma, non a caso si stanno giocando i play-off e giocano molto bene a calcio. Se le squadre che sono davanti a noi hanno fatto più punti significa che sono più pronte quindi credo che loro meritano il posto che occupano e lo stesso vale per noi. Una squadra, secondo me, si trova sempre dove merita a fine stagione. Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo avendo avuto difficoltà nel girone di andata ma poi è stato giocato un ottimo campionato nel girone di ritorno".

FUTURO E AMBIZIONI - "Per il mio futuro non so ancora nulla, si incontreranno le società e poi si deciderà. Sono contento personalmente anche se mi dispiace solo per l’infortunio che mi ha tenuto lontano dal campo per un mese. Certo potevo fare meglio ma ho fatto un buon campionato. Sono stati due anni importanti per la mia carriera. Abbiamo vinto il campionato lo scorso anno e questo di serie B è stato giocato bene. Nel mio prestito c’è il diritto di riscatto e controriscatto, per me non è un problema rimanere qui a Foggia ma spetta all’Atalanta l’ultima parola. Capita ogni estate che non so dove giocherò l’anno successivo. Quella di Foggia è stata l’esperienza più importante della mia carriera. Certo l’obiettivo è arrivare più in alto possibile, quindi nella massima serie magari anche con il Foggia".

CAMPIONATO - "Sabato sarà una partita difficile come tutte. La Salernitana ha raggiunto la salvezza ma se la giocheranno comunque, però credo che sarà una bella partita sia in campo che sugli spalti con il pubblico. Il campionato di serie B è molto bello e difficile, è stato il mio primo vero campionato. Credo che giocare tante partite significa che ci puoi stare in questo campionato. Penso di aver fatto un buon campionato e sono soddisfatto a livello personale. In serie B si gioca molto a calcio e trovi giocatori che scendono dalla serie A che sono importanti e creano difficoltà. Sulla giustizia sportiva non parliamo perché dobbiamo lavorare sul campo, il resto deve rimanere fuori altrimenti si lavora male. Si parla dei playoff perché abbiamo fatto un campionato importante nel girone di ritorno. Non so cosa ci è mancato per arrivare ai play-off ma sarebbe stato un miracolo visto dove eravamo a dicembre arrivare fin lì. Dobbiamo scendere in campo sempre per vincere la partita, la matematica ancora non ci condanna fuori dai play-off quindi dobbiamo fare il massimo dei punti per poi vedere le altre squadre cosa fanno”.

Contributo a cura di Tiziana Cuttano, ilfoggia.com

Francesco Beccia