Calciomercato LIVE

Foggia, Stroppa: "Ottimo secondo tempo. Mercato ci ha dato esperienza"

Le parole del tecnico rossonero
Le parole del tecnico rossonero

E' intervenuto ai microfoni di Skysport e in conferenza stampa Giovanni Stroppa, tecnico del Foggia, nel post-gara di Palermo-Foggia terminata 1-2. Queste le sue parole: 

Skysport: "Con l'uomo in più abbiamo tenuto meglio il campo. Sotto di 1-0, con quel rigore, è chiaro che avevamo la volontà di raggiungerla e ribaltarla. Mi è piaciuto il coraggio della squadra nel creare opportunità e occasioni. La differenza la fanno i giocatori, avevo presentato la gara che i giocatori mi avevano messo in difficoltà perché anche quelli che stanno fuori stanno spingendo molto. Di sicuro le loro qualità fanno la differenza. Duhamel? Sembra Hubner come movimenti, mi ricorda lui. Non è comunque ancora quello che potrebbe essere, e questo ci fa ben sperare. Non si allenava da un mese appena arrivato, ha fatto fatica nella prima settimana. Non è abituato a certi allenamenti, però è migliorato molto, è molto dentro al gruppo. Riesce ad inserirsi al meglio. Il primo tempo non avevamo forse la personalità giusta, ma il Palermo è una squadra molto fisica e ha qualità nei singoli. La nostra volontà era quella di fare più densità e cercare di coprire gli spazi. Siamo stati meno bravi nel ripartire, meglio nel secondo tempo. Bisogna saper soffrire su questi campi, non è semplice portare via punti da qui. Classifica? C'è rammarico sicuramente. Anche prima quando stavamo più sotto, era strano riuscire ad imporci contro tutti ma raccogliere pochissimo. Abbiamo sempre cercato di giocare ed è più o meno andata così sempre, anche allo Zaccheria abbiamo sempre imposto il nostro gioco". 

Sala stampa: "Sapevamo che con questi nuovi innesti potevamo crescere. Il percorso fatto fin qui ci insegna che non abbiamo fatto ancora niente. Dico bravissimi ai miei perché vincere così a Palermo non è semplice. E' chiaro che l'espulsione di Coronado ci ha aiutato, ma la personalità del secondo tempo mi è piaciuta molto. Il 3-5-2? La strada è quella di cercare di imporre il nostro gioco contro tutti, non voglio essere presuntuoso dicendo questo. Spogliatoio? Era ottimo prima e lo è ancora. Avevamo bisogno di esperienza per far crescere quelli che c'erano già che avevano già valori importanti. Quelli che sono arrivati hanno sicuramente tracciato una via professionale da esempio. La classifica? Deve dare la spinta ai miei giocatori. Duhamel e Scaglia hanno fatto molto bene". 

Francesco Beccia