Calciomercato LIVE

Foggia di misura sulla Salernitana: è 1-0 allo Zaccheria

Vittoria rossonera sui granata
Vittoria rossonera sui granata

Un guizzo di Mazzeo decide il match dello "Zaccheria" tra Foggia e Salernitana. I rossoneri si sono imposti infatti con il punteggio di 1-0 sui granata, ma sono costretti ad abbandonare aritmeticamente il sogno play-off. 

CRONACA - Stroppa lascia in panchina Kragl e Nicastro, dal primo minuto scendono in campo Rubin e Floriano nel 3-5-2 rossonero. In mediana assente Greco per infortunio, agiscono Deli, Agazzi e Agnelli. Trio difensivo collaudato ormai con Tonucci e Calabresi ai lati di Camporese. In porta confermato Noppert. Colantuono risponde con un 3-4-1-2 che vede Rosina supportare la coppia d'attacco Sprocati-Bocalon.

L'inizio è scoppiettante, il Foggia nel giro dei primi 5 minuti ha due ghiottissime occasioni per passare. Al 2' Agnelli dal limite pesca Mazzeo in area scattato sul filo del fuorigioco, l'attaccante rossonero a pochi passi da Radunovic, anziché calciare a botta sicura, prova un tocco morbido che si spegne di molto a lato. Pochi istanti più tardi, scambio tra Floriano e Deli al limite, l'attaccante rossonero entra in area e prova a piazzare un rasoterra sul palo lontano ma Radunovic è reattivo nel respingere la conclusione. Dopo i primi scintillanti minuti, la gara perde di ritmo fino alla mezz'ora, quando il match si sblocca improvvisamente in favore dei rossoneri: grande scambio al limite tra Mazzeo e Deli, con il centrocampista rossonero che serve benissimo nello spazio il bomber in area il quale con un bel mancino sul primo palo supera Radunovic. 18a rete stagionale per l'attaccante nativo proprio di Salerno. La prima frazione, anche dopo il vantaggio rossonero, si conferma blanda di occasioni e il primo tempo si conclude sul parziale di 1-0. 

La ripresa si apre sugli stessi ritmi del primo tempo. Al 53' è Floriano ad impensierire seriamente Radunovic, costretto a rifugiarsi in angolo sul mancino dell'attaccante rossonero. Al 55' inizia la girandola di cambi in casa Foggia: prima Nicastro e Kragl sostituiscono Floriano e Rubin; poi Stroppa è costretto a sostituire Agnelli per infortunio ed inserisce Scaglia. Al 67' Sprocati vicinissimo al gol del pareggio: destro a giro dell'attaccante granata dal limite, palla fuori di pochissimo a Noppert battuto. Dopo aver sfiorato il gol, Colantuono lo sostituisce mandando dentro Palombi al suo posto. Poco dopo è il momento del giovanissimo classe '99 Gaeta per Signorelli. Al 79' ancora ghiottissima occasione per la Salernitana: cross dalla destra di Palombi, Bocalon va a vuoto, sul secondo palo è invece tutto solo Di Roberto che impatta a rete di testa ma conclude centrale. Noppert si ritrova la palla tra le braccia senza muoversi di un centimetro. Colantuono manda dentro anche Minala per Akpa, la Salernitana si fionda tutta in avanti alla ricerca del pari, l'arbitro concede quattro minuti di recupero ma, oltre ad un mani dubbio di Tonucci su tiro di Di Roberto in area di rigore rossonera, non accade più nulla.

Foggia che nonostante la vittoria, è aritmeticamente fuori dai play-off per via del pareggio tra Perugia e Novara. Ultimo turno vedrà i rossoneri far visita al Frosinone, mentre la Salernitana ospiterà in casa il Palermo. 

Francesco Beccia