Foggia, i primi colpi portano esperienza: vicini Bizzarri e Dainelli

Bizzarri e Dainelli i primi colpi?
Bizzarri e Dainelli i primi colpi?

Inizierà domani 11 luglio il ritiro del Foggia Calcio per la stagione 2018/19 che vedrà i rossoneri impegnati nel campionato di Serie B, anche se con un handicap (per il momento) di 15 punti di penalizzazione ai nastri di partenza. 

Annunciato il nuovo mister Gianluca Grassadonia, è tempo per la società rossonera di mettere a disposizione un'armata pesante per il tecnico campano in vista dell'impresa che serve in campionato. Il ds Nember è al lavoro da tempo per mettere a segno i giusti tasselli per assemblare la rosa.

I primi due sembrano essere rinforzi di esperienza: Albano Bizzarri e Dario Dainelli. Il primo, classe 1977, ha dalla sua un curriculum di assoluto rispetto, avendo collezionato anche 7 presenze con il Real Madrid tra il 1999 e il 2000. Poi tanti gettoni con Valladolid, Catania, Lazio, Chievo, Udinese, squadra questa con cui ha concluso la scorsa stagione nonostante i suoi 41 anni e dalla quale si è svincolato il 30 giugno. L'estremo difensore argentino è atteso nei prossimi giorni in Capitanata per mettere la firma sul contratto che lo legherà per un anno ai colori rossoneri, dopo aver superato la concorrenza del Cosenza, orientato verso la scelta giovane di Cerofolini dalla Fiorentina. Ad affiancarlo molto probabilmente ci sarà ancora Andries Noppert come secondo: anche per lui è pronto il prolungamento di contratto per un altro anno. 

Per Dainelli invece, il flirt con Nember è vecchio già di 7 mesi. A gennaio, il ds rossonero ha tentato in tutti i modi di strapparlo al Chievo, rimediando però solo un probabile sì in questa sessione di mercato, essendosi svincolato dai clivensi. Classe 1979, ha collezionato 21 presenze nella scorsa stagione. Oltre 500 presenze tra i professionisti, anche per lui pronto il contratto di un anno in terra dauna, anche se non mancano i corteggiamenti da altre squadre di A e B. 

Tiene banco però anche il mercato in uscita: sono tanti gli esuberi a cui bisogna trovare sistemazione. In molti probabilmente non partiranno per il ritiro e attendono offerte, soprattutto dalla Serie C, per lasciare il Foggia a titolo definitivo. 

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:FOGGIA