Calciomercato LIVE

Foggia, Zambelli: "Superiamo gli ostacoli e ripartiamo con entusiasmo"

Le parole di Zambelli in conferenza
Le parole di Zambelli in conferenza

A 24 ore dal suo rinnovo biennale con il Foggia, è intervenuto in conferenza stampa Marco Zambelli.

L'esterno rossonero ha parlato della sua scelta di continuare in Capitanata, del nuovo allenatore e di cosa serve per ripartire al meglio. Queste le sue parole:

Sono contento di essermi meritato sul campo la conferma. La voglia di venire a Foggia mi ha spinto a dare la disponibilità per altri due anni e poter contribuire ad un’altra stagione che attende il Foggia ad una conferma a livello caratteriale soprattutto. Credo fortemente che la cosa che ci ha permesso di fare un ritorno così importante è stato lasciare all’esterno i problemi. Lo stesso dovremo fare quest’anno e serviranno uomini che credono di poter dare una mano a superare i problemi della penalizzazione. Sia chi è rimasto, sia chi arriverà, deve credere che ce la possiamo fare e raggiungere l’obiettivo. Io sono a disposizione e cercherò di trasmettere a tutti la mia esperienza. Questo è un periodo importante per noi calciatori e sarà una preparazione ad una stagione importante. Conosceremo il mister e i compagni e questo ci dà la possibilità di mettere forza nelle gambe durante la preparazione. Sono un calciatore che deve raggiungere una forma ottimale come nella parte finale della stagione. Firmare due anni significa avere dentro una forza enorme che mi mette nelle condizioni di poter dare una mano alla causa Foggia. Non sono qui per rubare lo stipendio, se fosse così sarei uno sciocco. Il mio rinnovo era stato pattuito già nel finale della scorsa stagione e in sei mesi ho avuto modo di incontrare persone che fanno il loro mestiere non solo per lavoro, ma per dedizione, e poter dire un giorno ho dato una mano a loro per raggiungere gli obiettivi, sarebbe un bel traguardo. Ho trovato un allenatore che lavora su dei concetti simili a mister Stroppa con attenzione verso i dettagli e la cura del reparto. Siamo noi che andiamo in campo e dobbiamo mettere in pratica i dettami del tecnico e soprattutto non snaturare mai il gioco. Quando un modulo ti porta dei risultati non si cambia più. Da giocatore la possibilità di lavorare in diversi moduli è importante per la crescita ma trovare un allenatore che abbia la capacità di cambiare in corso sarà importante, soprattutto quando incontreremo delle difficoltà. Credo che si possa migliorare sempre dal punto di vista tecnico-tattico e l'approccio verso i compagni nello spogliatoio. Quando mi renderò conto che verranno meno questi aspetti, vorrà dire che bisognerà cambiare aria. Sarà un campionato livellato ma ci saranno squadre che sono scese dalla serie A forti economicamente ma che dovranno battagliare fino in fondo, basti vedere l’Empoli che è uscito solo alla distanza. E’ stata una estate difficile sempre alla ricerca della notizia sui siti e motivo di pensiero dell’ambiente Foggia per il dispiacere che le cose potessero andare peggio di come sono. Ora bisognerà guardare avanti con entusiasmo e ripartire altrimenti non avremmo modo di essere qui. Non dobbiamo farne un dramma altrimenti porteremmo solo energie negative. Dovremo superare questo ostacolo con gente che ci crede e può arrivare a qualcosa di importante”.

Contributo di Tiziano Errichiello, ilfoggia.com

Francesco Beccia