Le parole di Tonucci e Zambelli dopo Foggia-Catania

Le parole del difensore rossonero
Le parole del difensore rossonero

Le parole in conferenza stampa di Denis Tonucci e Marco Zambelli, difensori del Foggia, nel post-gara di Foggia-Catania. Queste le parole dei calciatori.

TONUCCI - "Sicuramente il risultato dispiace, perché perdere non è mai bello. Abbiamo cercato di mettere in campo quello che il mister ci ha insegnato in questo mese di lavoro. Dobbiamo migliorare e restare fiduciosi e positivi delle nuove idee del mister. Poteva essere un'occasione per presentarci alla prima di campionato anche con i ragazzi squalificati a disposizione. I prossimi venti giorni possono solo farci bene per presentarci bene all'inizio del campionato. 

Il risultato secondo me è anche un tantino pesante, hanno tirato poco in porta. Potevamo fare meglio sul primo gol. Sul secondo è stato più furbo Lodi di noi, anche se sapevamo che aveva questi colpi. Comunque una volta si diceva "calcio d'agosto non ti conosco". E' azzardato quindi tirare le somme sin da ora. Il mister può contare su di noi, sul mercato ci penserà il direttore che è numero uno in questo. Tra Grassadonia e Stroppa è un calcio abbastanza simile, veloce, palla a terra, con partenza dal basso". 

ZAMBELLI - "Condizione fisica non ottimale, ma abbiamo concesso episodi in cui abbiamo commesso errori. Non mi riferisco solo ai tre gol ma anche ad altre giocate. Ci sono state cose positive e negative. Ogni reparto deve migliorare. In difesa abbiamo introdotto concetti nuovi ad esempio. C'è il rammarico di non poter dare la possibilità di giocare la prima di campionato ai ragazzi squalificati. Tra Grassadonia e Stroppa ci sono cose simili, ma anche tante situazioni nuove che abbiamo sviluppato in ritiro che abbiamo cercato di migliorare in questi giorni di lavoro.

Ci sta commettere degli errori ora perché stiamo assimilando ancora alcuni meccanismi, meglio adesso che dopo. Io cerco sempre di dare il mio contributo dal punto di vista del temperamento e della corsa, è positivo fare il ritiro sin dall'inizio. Sul fondo ci arrivo in maniera diversa quest'anno, lo scorso anno magari mi si chiedeva di partire da una posizione più alta. Quest'anno magari ci arrivo dopo alcuni scambi, in maniera diversa". 

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:FOGGIA CATANIA