Foggia, Mazzeo: "L'importante è vincere, i miei gol arriveranno"

Fabio Mazzeo, attaccante del Foggia
Fabio Mazzeo, attaccante del Foggia

Un Fabio Mazzeo apparso decisamente tranquillo nella conferenza stampa tenutasi poco fa nella sala stampa "Antonio Fesce" dello Zaccheria.

Il "bomber" 35enne del Foggia ha dichiarato:

"Non siamo partiti bene perché è cambiato il tipo di gioco proposto, sono cambiate le persone ma c'è sempre stata e c'è la convinzione di poter fare davvero molto bene, bisogna essere pazienti perché abbiamo importanti margini di miglioramento ed è bastata una vittoria per sbloccarci. Credo fortemente nel mister che è davvero forte e nella squadra assolutamente competitiva. La partita con il Cosenza sarà fondamentale per dar continuità di risultati ma soprattutto dobbiamo continuare a far bene come nelle precedenti gare. Con l'arrivo del mister il mio modo di giocare è cambiato ma non ci sono assolutamente problemi per me e penso che tutta la squadra possa far bene con le idee del mister.

È importante che la squadra vinca non se segno io. Siamo una squadra che gioca palla a terra senza lanciare lungo, sicuramente sto segnando di meno ma mi diverto molto perché è un gioco che si addice particolarmente alle mie caratteristiche. Sono in un gruppo bellissimo, siamo molto uniti. Potrebbe capitare che qualcuno di noi passi un momento difficile come sta capitando un po' a me in questo periodo e sono molto contento per il gesto della squadra dopo il gol di Gerbo, fa capire quanto siamo uniti. Non è stato un inizio facile anche per la presenza della penalizzazione. Non siamo partiti per nulla bene, io non segno come dovrei ma, da un certo punto di vista, meglio che il periodo negativo sia arrivato all'inizio. Se continueremo a lavorare come dice il mister possiamo toglierci grosse soddisfazioni ne sono certo e, come già detto prima, abbiamo grossissime possibilità di migliorarci. È vero che non è un bel momento per me, non mi gira bene ma sono contento uguale perché l'importante è vincere, i miei gol arriveranno.

Con Grassadonia è cambiato che con il trequartista in campo devo muovermi diversamente con l'intento di creare spazi. Con Galano, sin da subito, ho avuto un buonissimo rapporto, magari abbiamo avuto dei problemi di affiatamento per via delle squalifiche ma è un giocatore importante che può darci tanto. Iemmello? Lo aspettiamo. Non ci ho mai giocato insieme ma credo possa essere determinante". 

Fonte: IlFoggia.com

Alessandro Affatato

Leggi altre notizie:FOGGIA