Foggia, Padalino: "Buon carattere, mancata lucidità nel finale"

Le parole del tecnico rossonero
Le parole del tecnico rossonero

E' intervenuto in conferenza stampa Pasquale Padalino, allenatore del Foggia, nel post-gara di Palermo-Foggia terminata 0-0. Queste le parole del tecnico rossonero sul match:

Visto il risultato soprattutto nella prestazione, direi che i nuovi hanno messo in campo tanto cuore. Abbiamo cercato anche di provare a farli integrare in breve tempo, almeno in alcune cose basilari che erano fondamentali. Sono stati altrettanto bravi anche i vecchi sfoderando una prestazione dal 25' in avanti fatta di buone trame e di buon carattere che non può mancare in questo campionato.

Ci è mancata lucidità e precisione negli ultimi 15 minuti per portare a casa il risultato. C'è stata molta dispersione di energie, soprattutto per la richiesta della gara. Oggi, dopo una sconfitta in casa contro il Crotone, ci sono stati tanti ingredienti che ti portano ad avere un atteggiamento meno spregiudicato. Il calo fisico del Palermo ci ha permesso di uscire fuori di più nella ripresa ma nel primo tempo abbiamo avuto la palla con Galano per passare in vantaggio e cambiare l'inerzia del match.

La poca serenità in questo momento non aiuta. Galano ha avuto la stessa identica situazione contro il Verona, oggi avrebbe aperto le danze forse anche a qualcosa in più. Raggiungeranno anche la tranquillità che occorre in fase realizzativa, sono tutte cose sulle quali stiamo provando in maniera rapida a lavorarci per cercare di aumentare le possibilità di una squadra che ad oggi ha fatto passi da gigante, soprattutto nella disponibilità di voler cambiare il trend negativo. Dobbiamo essere forti anche di fronte ad errori evidenti, è fondamentale non perdere la convinzione. 

Palermo? Non so se è in crisi. Sicuramente dai rosanero ci si aspetta sempre la vittoria, ma non giocano soli. Ci sono gli avversari, c'è la gestione di un gruppo, ci sono aspetti extra-calcistici che possono incidere. Ma la bravura di una squadra è anche quella di cercare di isolare alcune problematiche esterne. Capisco la situazione perché anche a Foggia viviamo le stesse pressioni. Bisogna avere questa capacità, i risultati diranno se ci saremo riusciti. 

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:FOGGIA