Foggia, Grassadonia: "Grandissima determinazione in campo oggi"

Le parole del tecnico rossonero
Le parole del tecnico rossonero

E' intervenuto in conferenza Gianluca Grassadonia, tecnico del Foggia, nel post-gara del match contro il Cittadella terminato 1-1. Queste le sue parole: 

Questo pari mi dà certezze perché ho visto una buona gara contro una delle squadre più in forma del campionato. Un pari che ci sta anche stretto per quanto fatto, tenendo conto che non è stato facile andare sotto e reagire così come ha reagito la squadra. 

La fascia a Iemmello? Era un atto dovuto verso un calciatore che ha passato e sta passando un momento non facile. Ho condiviso la scelta con Gerbo che mi ha dato assolutamente parere positivo. Il gruppo si costruisce anche da questo soprattutto per quanto bisogna fare nelle prossime otto partite. Ogni partita sarà una finale, dobbiamo prendere punti ovunque e contro chiunque. Ora possiamo lavorare due settimane per metter dentro i meccanismi che voglio. 

Bisogna lavorare ancora tanto, in questi 4 giorni i ragazzi sono tornati su quanto facevamo prima. Billong era l'unico nuovo ed è un giocatore fondamentale per il nostro calcio. Vanno migliorati certi automatismi ma c'è da essere soddisfatto per la voglia della squadra di imporsi in campo. E' un buon segnale, continueremo su questo il nostro lavoro. 

C'è grande determinazione per arrivare all'obiettivo, la strada è in salita ma se restiamo tutti uniti sarà un cammino difficile ma che ci porterà all'obiettivo. Oggi ho avuto le risposte che cercavo. 

Quando sono andato via ero mortificato, ora sono tornato arrabbiato. Non mi sono mai sentito un allenatore scarso ma un allenatore bravo, molto bravo. Ci sono stati dei percorsi difficili dall'inizio che ci hanno condizionato, ma nonostante ciò abbiamo espresso un buon calcio che solo qui non era apprezzato. 

I tifosi ci hanno spinto e quando cantano vi posso assicurare che si sentono in campo. Oggi è stata apprezzata la grande determinazione messa dai ragazzi in campo, dobbiamo essere bravi a non farci uccidere. Ne dobbiamo uscire fortificati da ogni situazione. Fortuna? Non mi piace appellarmi a questo, la fortuna la determini tu attraverso il lavoro e la compattezza, attraverso uno spogliatoio granitico. Qualcuno ha pensato troppo all'io' fino ad oggi, dobbiamo pensare al 'noi' invece.

A Brescia non andremo a fare le vittime, andremo a giocarcela con grande rispetto ma senza timore. La squadra oggi ha dimostrato di saper reagire. 

Galano? E' un giocatore che va assolutamente recuperato, ha quello spunto che ci servirà in questo otto partite. Deve dare di più da un punto di vista dell'intensità e del piacere, deve calarsi in questa mentalità. E' un giocatore che può farci svoltare. Gli attaccanti per far sì che facciano gol devono essere messi nelle condizioni di poter far gol. 

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:FOGGIA