Iemmello rilancia il Foggia: Spezia sconfitto 1-0

Vittoria rossonera per 1-0
Vittoria rossonera per 1-0

Un tap-in di Iemmello all'84' basta al Foggia per superare lo Spezia e rilanciarsi in chiave salvezza. 1-0 il risultato finale del match andato di scena in questo pomeriggio allo "Zaccheria". 

CRONACA - Grassadonia sceglie ancora il 3-5-2 come modulo iniziale con Galano e Mazzeo terminali offensivi. In difesa, nel terzetto davanti a Leali, torna Martinelli con Billong e Ranieri. Sugli esterni Zambelli e Kragl, in regia Agnelli a sostituire lo squalificato Greco con Deli e Gerbo mezzali. Marino risponde con il 4-3-3 che vede Gyasi e Da Cruz a supporto di Okereke in avanti. 

I primi venti minuti di match sono alquanto noiosi: molto possesso palla da parte del Foggia ma nessuna azione pericolosa da ambo le parti. Al 20' grande giocata di Deli sulla sinistra che salta il diretto marcatore, mette un pallone teso al centro su cui Galano prova ad arrivarci di testa fallendo però la conclusione a rete. Al 29' contropiede sciupato da Gerbo che dai 20 metri, opta per una conclusione "ciabattata" che termina ampiamente a lato. A ridosso del 45' arrivano due occasioni per i rossoneri: prima Kragl su punizione impegna Lamanna dai 35 metri. Sul corner successivo al calcio piazzato, Galano batte corto per Kragl, cross arretrato per l'accorrente Mazzeo che calcia a botta sicura ma colpisce male spedendo palla a lato. E' l'ultima emozione del primo tempo che termina a reti bianche.

La ripresa si apre nuovamente con uno schema del Foggia su corner, che questa volta genera un'occasione ancor più ghiotta: Kragl, anziché crossare al centro, pesca Deli all'altezza del dischetto che piazza il pallone verso la porta, ma trova in allungo Lamanna che con uno strepitoso intervento gli nega il gol. Risponde lo Spezia con Maggiore che, su assist di Gyasi, impegna Leali dal limite costretto a deviare in angolo. Arrivano i primi cambi: nel Foggia fuori Galano e Agnelli, dentro Iemmello e Busellato. Nello Spezia dentro il giovane Pierini per Gyasi. Al 70' Iemmello sciupa una ghiotta occasione su assist di Mazzeo sparando alto da buona posizione. Minuto 80, pericolo per il Foggia: punizione di Bartolomei, palla in area che colpisce le gambe di due giocatori e termina tra le braccia di Leali che, d'istinto e non in ottimo stile, riesce a deviare sopra la traversa. Poco dopo, annullato un gol a Okereke per posizione di fuorigioco. Minuto 84', il match si sblocca: grande azione sulla destra di Gerbo che salta un avversario, mette al centro un cross teso sul secondo palo dove Iemmello, tutto solo, appoggia da pochi passi. Boato dello Zaccheria per il vantaggio rossonero. Marino non ci sta e aumenta subito il peso offensivo della sua squadra, mandando in campo Galabinov per Ricci. Iemmello all'89' cerca il bis ma la sua conclusione dal limite termina di poco a lato. L'arbitro concede cinque minuti di recupero in cui però il Foggia riesce a respingere ogni assalto ospite.

Con questa vittoria il Foggia sale a quota 30 mentre lo Spezia resta a quota 43. Il prossimo turno vedrà i rossoneri impegnati nello scontro salvezza in casa del Venezia, mentre i liguri attenderanno in casa l'Ascoli. 

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:FOGGIA