Il San Giovanni supera il Troia in rimonta e vola in Prima Categoria

La festa a fine gara
La festa a fine gara

Autentica impresa quella compiuta ieri pomeriggio dal Real San Giovanni Rotondo che battendo in rimonta per 3-1 il Troia ha conquistato la meritata promozione in Prima Categoria. Impresa perché dopo la vittoria nella semifinale sul campo dello Zapponeta, mai sconfitto in casa prima della gara contro i biancorossi, è arrivata anche quella sul campo della formazione gialloverde a lungo in testa al torneo prima della sconfitta nello spareggio contro il San Ferdinando.

CRONACA - Duna prima fase di studio nei primi minuti, sono i padroni di casa a fare la partita nella prima frazione con qualche occasione in ripartenza anche per il Real. La prima chance degna di nota giunge al 31' con i locali che vanno in conclusione, ma è bravo l'estremo difensore del San Giovanni a respingere. L'episodio chiave matura al 44' quando il direttore di gara concede un calcio di rigore al Troia che Berardi trasforma senza indugi. Primo tempo che si chiude dunque con i gialloverdi avanti 1-0.

Nella ripresa salgono in cattedra i biancorossi che trovano il pari al 67' con Catania su sponda di Antonio Russo. Vantaggio del Real che invece giunge al 76' con un gran tiro da fuori di Melchionda, prima del gol Antonio Russo che nel finale infila in contropiede l'estremo difensore di casa per la gioia dei numerosi tifosi giunti da San Giovanni Rotondo.

Termina dunque nel migliore dei modi il campionato del Real San Giovanni dopo un inizio pieno di alti e bassi e soprattutto un torneo disputato in casa sempre a porte chiuse data l'inagibilità degli spalti del "Massa". Sconfitta che invece non cancella affatto l'ottimo cammino del Troia quasi certo di un ripescaggio nella categoria superiore.

Ignazio Silvestri

Leggi altre notizie:REAL SAN GIOVANNI