Audace Cerignola, Degli Esposti: ''Piace Capuano, ma non è l’unico'' - I AM CALCIO FOGGIA

Audace Cerignola, Degli Esposti: ''Piace Capuano, ma non è l’unico''

Le parole di Degli Esposti
Le parole di Degli Esposti
FoggiaSerie D Girone H

Continua a lavorare sottotraccia l’Audace Cerignola che dati gli avvenimenti delle ultime ore, disputerà con molta probabilità il campionato di Serie C. Il patron Nicola Grieco e il confermato Direttore sportivo Alessandro Degli Esposti sono a lavoro su diversi fronti: da quello del ripescaggio tra i ''Pro'', al nodo allenatore.

Sfumato definitivamente Domenico Giacomarro, che rimarrà a Picerno, la società gialloblù è al lavoro per individuare il sostituto di Dino Bitetto: in tal senso piace, e non poco, Ezio Capuano, la passata stagione in sella alla panchina del Rieti con cui ha conquistato una salvezza quasi insperata. Ma il nome di Capuano non è l’unico sul taccuino dei massimi dirigenti ofantini, un sondaggio pare sia stato fatto anche per Leonardo Colucci, cerignolano DOC, reduce dall’esperienza alla guida del Pesaro nonché dal biennio col Pordenone con cui ha sfiorato anche l’accesso ai quarti di Coppa Italia al ''Meazza'' contro l’Inter.

A fare il punto della situazione ci ha pensato lo stesso Degli Esposti, intervenuto telefonicamente su Telesveva nel corso della trasmissione ''Super Mario sport''. Questi i punti più salienti toccati dal Ds:

RIPESCAGGIO - ''Più che ottimismo, c’è una speranza di coronare al meglio questa stagione approdando nel professionismo: è un traguardo che merita la società per le sue capacità, per quello che abbiamo fatto in campo, ma soprattutto è il giusto premio per l’ambiente''.

RICONFERMA - ''La proprietà mi ha espresso la volontà di voler proseguire insieme, ed è quello che voglio anche io dato che mi sono trovato benissimo ed abbiamo iniziato un percorso''.

INCOGNITA ALLENATORE - ''Giacomarro? In quel momento era il tecnico del Picerno ed ha fatto un campionato strepitoso, per cui ha deciso di proseguire questo percorso con la stessa società ed al di là di un semplice sondaggio non c’è mai stata la volontà ambo le parti di coronare questo matrimonio. Per quanto riguarda Capuano sono tutte idee che stiamo valutando anche se abbiamo un tecnico sotto contratto fino al 30 giugno e bisognerà poi decidere il suo futuro''.

Ignazio Silvestri