Sp.Apricena, Leggieri: "Se non arrivano aiuti, iscrizione a rischio" - I AM CALCIO FOGGIA

Sp.Apricena, Leggieri: "Se non arrivano aiuti, iscrizione a rischio"

Le parole del presidente Leggieri
Le parole del presidente Leggieri
FoggiaPromozione Girone A

Dopo lo splendido campionato di Promozione disputato nella scorsa stagione, terminato con la sconfitta in semifinale play-off al primo anno al di sopra della Prima Categoria, la favola dello Sporting Apricena rischia di volgere già al termine.

Il presidente Nino Leggieri infatti, contattato dalla nostra redazione, spiega le difficoltà che sta attraversando la società apricenese, sottolineando come serva l'aiuto di tutti, soprattutto dell'Amministrazione comunale, per mantenere vivo il calcio ad Apricena. Queste le sue parole: 

"Ho chiesto giorni fa un incontro con associazioni, imprenditori e amministratori comunali per capire insieme il modo migliore per portare avanti la nostra realtà, per capire chi potesse essere d'aiuto sia in termini economici che in termini di aiuto umano. All'incontro però si sono presentati in pochissimi. Manca meno di un mese al termine ultimo per la domanda d'iscrizione e in queste condizioni la nostra realtà non può andare avanti. Siamo quattro soci che ci mettono la passione e non solo, più altre persone che ci danno una mano, ma non basta. Serve in primis una grossa mano dall'Amministrazione. Questa è la squadra del paese, tutti la domenica vogliono andare al campo a tifare i nostri colori, a divertirsi come accaduto lo scorso anno. Questa città può dare tanto al calcio di Capitanata ma serve l'aiuto di tutti. Spero che questo mio invito venga raccolto da qualcuno che non ha voglia di far morire il calcio ad Apricena. Nell'ultimo anno questo aiuto non è mancato e perciò abbiamo raggiunto ottimi risultati, vorremmo che si continui su questa scia di entusiasmo. Sarebbe un grosso dispiacere che una realtà con una struttura invidiata in tutta la provincia, debba sparire. Esortiamo anche gli imprenditori del posto a contribuire anche con un minimo apporto a tenere in vita questa squadra. Il calcio ad Apricena non deve sparire".

Francesco Beccia