Girandola di emozioni allo "Zac": Foggia-Gravina termina 3-3 - I AM CALCIO FOGGIA

Girandola di emozioni allo "Zac": Foggia-Gravina termina 3-3

Pirotecnico 3-3 allo Zac
Pirotecnico 3-3 allo Zac
FoggiaSerie D Girone H

Termina 3-3 un'incredibile Foggia-Gravina. I rossoneri rimontano il doppio svantaggio e bloccano sul pari la formazione murgiana. Di uno scatenato Santoro le tre reti gialloblù, di Anelli (doppietta) e Gentile invece le marcature dei satanelli.

CRONACA - Classico 3-5-2 per Corda: tra i pali spazio ancora a Fumagalli; terzetto difensivo composto da Viscomi, Salvi e Salines; a centrocampo Di Masi e Kourfalidis sugli esterni con Campagna, Cittadino e Gentile al centro. Davanti non c'è Iadaresta, che si accomoda in panchina, ma spazio a Russo in coppia con Tortori. Dalla parte opposta modulo a specchio per Loseto che in attacco si affida al tandem Santoro-Tagliamonte.

Partenza sprint del Gravina che dopo 3' trova subito il vantaggio: giocata personale di Santoro che dal vertice dell'area di rigore calcia a giro con la palla che scheggia il palo prima di carambolare in rete alle spalle di Fumagalli. Prova a reagire il Foggia che al 14' sfiora il pari con un colpo di testa di Salines sugli sviluppi di un corner. Passano tre minuti ed il Gravina trova anche il raddoppio: Chiaradia dalla sinistra cerca e trova Santoro che ben appostato in area di rigore beffa ancora Fumagalli. Al 20' attimi di tensione allo "Zaccheria" per un duro colpo subito da Viscomi che rimane a terra. Per fortuna, dopo le cure mediche ricevute, il calciatore rossonero, nuovamente cosciente, lascia il terreno di gioco sostituito da Anelli. Un quarto d'ora dopo il Foggia riapre momentaneamente la contesa: punizione di Cittadino, sponda di Tortori e spaccata vincente di Anelli che supera Loliva. Appena sei minuti di tregua e poi il tris dei murgiani ancora con uno scatenato Santoro che sigla la sua tripletta personale beffando Fumagalli con un perfetto diagonale. Il direttore di gara assegna 5' di recupero nella quale i rossoneri sfiorano il 2-3 allo scadere con Russo che al tu per tu con Loliva si lascia ipnotizzare dall'estremo difensore gialloblù.

Subito tre cambi ad inizio d'impresa per Corda che manda in campo Staiano, Iadaresta e Cadili, rispettivamente ai posti di Kourfalidis, Russo e Di Masi. Al 48' Cittadino pericoloso ancora su punizione: Loliva vola per respingere in angolo la conclusione. Al 56' stop e tiro al volo di capitan Gentile, palla che si spegne di poco sul fondo. Dieci giri di lancette più tardi il Gravina rimane in dieci per il doppio giallo rimediato da Di Modugno. Il Foggia a questo punto inizia il proprio assedio ed al 74' trova il pari con Anelli bravo a ribattere in rete dopo una papera di Loliva, migliore in campo insieme a Santoro Dino a quel punto. All'81' rigore per il Foggia a seguito dell'atterramento in area di Iadaresta. Dal dischetto Gentile spiazza Loliva e fa 3-3. I murgiani perdono le staffe e rimangono addirittura in nove per l'espulsione di Chiaradia per proteste. Al 90' Salatino si sistema la sfera e calcia dal limite: palla alta. Il Foggia prova un ultimo disperato forcing ma senza successo: termina 3-3 l'incredibile gara dello "Zaccheria".

IL TABELLINO DEL MATCH

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Ignazio Silvestri

Leggi altre notizie:FOGGIA Serie D Girone H