Il Foggia acciuffa il pari al 93': allo "Zac" è 2-2 col Fasano - I AM CALCIO FOGGIA

Il Foggia acciuffa il pari al 93': allo "Zac" è 2-2 col Fasano

Pirotecnico 2-2 allo Zaccheria
Pirotecnico 2-2 allo Zaccheria
FoggiaSerie D Girone H

Il Fasano si conferma bestia nera del Foggia e per pochissimo non porta via dallo "Zaccheria" tre punti pesantissimi. Termina con pirotecnico 2-2 il match tra rossoneri e biancazzurri con la rete in extremis di Gentile ad evitare il k.o. per i satanelli.

CRONACA - Diverse defezioni in difesa per Ninni Corda costretto a rinunciare allo squalificato Viscomi oltre che all'infortunato Carboni e all'acciaccato Anelli (quest'ultimo in panchina). Nel solito 3-5-2 nel terzetto a difesa di Fumagalli esordio dal 1' per Cipolletta al fianco di capitan Gentile e Di Jenno. In mediana Cittadino coadiuvato da Staiano e Gerbaudo, davanti l'ormai consueto tandem composto da Russo e Tortori. Dalla parte opposta 4-2-3-1 per Laterza con Titarelli, Cavaliere e Prinari a supporto dell'unico riferimento offensivo che è Diaz. Non figura neanche in distinta invece l'infortunato Corvino.

Dopo una breve fase di studio è il Foggia ad andare per primo vicino al gol al 7': angolo di Gerbaudo, Salines gira di testa ma la palla si spegna di poco sul fondo. Ancora rossoneri tre minuti dopo: punizione di Gerbaudo, sponda aerea di Cipolletta per il tiro al volo di Staiano che non inquadra di poco la porta. I padroni di casa continuano a premere ed al 19' sbloccano il match: insidiosa punizione di Cittadino dai venticinque metri, Suma respinge, il pallone carambola poi tra i piedi di Gerbaudo che rimette in mezzo per Cipolletta che sotto porta fa 1-0. Il Fasano si fa vedere per la prima volta dalle parti di Fumagalli al 32' con il tiro di Diaz facilmente intercettato dal portiere di casa. Un giro di lancette più tardi ancora l'attaccante argentino sugli scudi: duello con Gentile all'altezza della trequarti e tiro in porta respinto da Fumagalli. Di fatto è l'ultima occasione della prima frazione: all'intervallo squadre negli spogliatoi con il Foggia in vantaggio.

Nella ripresa satanelli pericolosi subito al 54': angolo di Gerbaudo, serie di tocchi all'interno dell'area, palla che arriva poi sui piedi di Tortori che in girata manda alto da buona posizione. Al 67', a sorpresa, il pareggio del Fasano: Cavaliere pesca Diaz che scattato sul filo del fuorigioco trafigge Fumagalli in uscita con un preciso diagonale. I biancazzurri di Laterza prendono coraggio e sette minuti dopo sfiorano il vantaggio: taglio di Diaz per Bernardini che al tu per tu con Fumagalli prova a superarlo con un pallonetto, si esalta l'estremo difensore del Foggia che respinge. Vantaggio rimandato però solamente di qualche istante, con precisione all'81': Cavaliere lancia Forbes tutto solo davanti a Fumagalli, miracolo del portiere che respinge, ma sul tap-in si avventa Diaz che sigla la personale doppietta portando i suoi in vantaggio. Piove sul bagnato in casa Foggia complice anche il rosso diretto rimediato da Tedesco per fallo di reazione. Sembra finita ma al 93' i rossoneri acciuffano il pari: angolo di Cittadino, Gentile svetta più in alto di tutti e pareggia i conti.

Termina dunque 2-2 la sfida dello "Zac" con un punto che alla fine non soddisfa nessuna delle due compagini. Il Bitonto allunga a +2 ed il Foggia è chiamato ora all'immediata reazione già a partire da domenica prossima con la trasferta in casa dell'Agropoli.

IL TABELLINO DEL MATCH

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Ignazio Silvestri

Leggi altre notizie:FOGGIA Serie D Girone H