Il Foggia espugna lo "Iacovone": Taranto battuto 1-0 a domicilio - I AM CALCIO FOGGIA

Il Foggia espugna lo "Iacovone": Taranto battuto 1-0 a domicilio

Vittoria rossonera per 0-1
Vittoria rossonera per 0-1
FoggiaSerie D Girone H

Vittoria pesantissima ed importantissima per il Foggia che nel big match di cartello della 23° giornata del Girone H del campionato di Serie D espugna 0-1 lo "Iacovone" di Taranto. Dell'ex El Ouazni la rete che pone probabilmente fine ai sogni di gloria dei rossoblù.

CRONACA - Modulo a specchio per i due allenatori che si affidano entrambi al 3-5-2: Panarelli rinuncia inizialmente ad Actis Goretta, che si accomoda in panchina, lanciando dal 1' l'ex Casarano Olcese in coppia con Genchi. Dalla parte opposta Corda deve rinunciare agli  squalificati Gerbaudo e Russo, oltre agli infortunati Salvi e Strumbo, ma recupera Fumagalli, Anelli, Cittadino, Salines e Tedesco. In avanti il tandem composto da El Ouazni e Tortori.

È il Taranto a farsi vivo per primo dalle parti di Fumagalli dopo appena due giri di lancette con il tentativo da parte di Olcese che però non inquadra lo specchio della porta. Il Foggia risponde allo stesso volume e al 12' sblocca la partita: palla vagante all'interno dell'area di rigore rossoblù, Allegrini anticipa Tortori ma non El Ouazni che batte Sposito con un bel diagonale. Sei minuti più tardi ancora Foggia con Tortori, conclusione che sfiora l'incrocio dei pali. La reazione degli ionici è tutta in una punizione centrale di Genchi al 28' facilmente neutralizzata dall'estremo difensore rossonero. Più ghiotta l'occasione che capita sulla testa di Luigi Manzo al 34': punizione battuta veloce dai padroni di casa, il difensore salta indisturbato ma è bravo Fumagalli ad opporsi. Su capovolgimento di fronte dauni ad un passo dal raddoppio con El Ouazni sugli sviluppi di una punizione di  Cittadino, Sposito si supera e devia in angolo. Di fatto è anche l'ultima emozione della prima frazione: all'intervallo squadre negli spogliatoi con il Foggia avanti 0-1.

In avvio di ripresa subito un cambio nel Taranto con l'ingresso in campo di Oggiano al posto di Matute. Al 50' occasionissima per il Foggia: Campagna va via da solo in campo aperto, si presenta al tu per tu con Sposito, il portierino del Taranto rimane in piedi fino all'ultimo e respinge miracolosamente la conclusione salvando così i suoi. Dieci minuti dopo Viscomi rimane a terra a seguito di un contrasto, Olcese prosegue nella sua corsa ma davanti a Fumagalli calcia alle stelle. Al 67' Foggia che rimane in dieci: sciocchezza di Di Masi che colpisce al volto Ferrara a palla lontana, il direttore di gara vicinissimo vede tutto ed estrae il rosso diretto ai danni dell'esterno dei satanelli. Corda corre ai ripari gettando nella mischia Anelli al posto di Tortori. Panarelli tenta il tutto per tutto inserendo Van Ransbeeck e Pelliccia ai posti di Allegrini e Avantaggiato. All'88' Guaita va via sulla sinistra, palla a rimorchio per Van Ransbeeck che da buona posizione manda alto. Al 96' ultimissima chance per gli ionici: cross dalla destra per Oggiano che prende il tempo al suo marcatore e di testa a botta sicura colpisce il palo a Fumagalli oramai battuto. Termina dunque così: il Foggia espugna Taranto e sale a quota 48 punti.

IL TABELLINO DEL MATCH

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

 

Ignazio Silvestri

Leggi altre notizie:FOGGIA Serie D Girone H