100 ANNI DI FOGGIA – 2003: Lodigiani-Foggia 0-0, rossoneri in C1 - I AM CALCIO FOGGIA

100 ANNI DI FOGGIA – 2003: Lodigiani-Foggia 0-0, rossoneri in C1

Il Foggia dei record di Pasquale Marino
Il Foggia dei record di Pasquale Marino
FoggiaAmarcord

Prosegue il nostro viaggio all’interno dei 100 anni di storia del Foggia. Protagonista della tappa di oggi il Foggia dei record di Pasquale Marino, protagonista della promozione in Serie C1 nella stagione 2002-2003.

27 aprile 2003, stadio ''Flaminio'' di Roma: il Foggia pareggia a reti bianche la gara contro la Lodigiani e ottiene una storica ed indimenticabile promozione in Serie C1. In panchina c’è Pasquale Marino, in campo la "luce" Roberto De Zerbi ed al timone di squadra e difesa il capitano Roberto Carannante.

''È stata una stagione esaltante e ricca di emozioni. Il Foggia ce l’ho sempre a cuore ogni anno'', dichiarerà poi lo stesso Carannante nel corso di un’intervista rilasciata alla nostra redazione nel 2015.

È il Foggia dei record, quello dei 71 punti (9 in più rispetto all’immediata inseguitrice Brindisi), delle 21 vittorie e dei 60 gol fatti. Nessuno come i rossoneri in quella stagione. Il capocannoniere è Umberto Del Core con 19 centri all’attivo, seguito poi da De Zerbi con 11 reti.

I satanelli erano reduci dalla cocente delusione della finale play-off della stagione precedente persa contro il Paternò. Eppure la stagione non era cominciata nel migliore dei modi con appena 5 punti conquistati in 4 giornate. Il punto conquistato nel derby di Andria pareggiato 3-3 nella giornata successiva, sarà quello della svolta: il Foggia ingrana sei risultati utili di fila, interrotti poi dalla sconfitta di Acireale. Dopo la sconfitta in terra siciliana i rossoneri conquisteranno 9 vittorie consecutive (tra cui quella di rilievo in casa del Brindisi) e soprattutto il primato in classifica, che da lì alla fine non molleranno più.

Di fatto l’aritmetica della promozione in C1 arriverà proprio nella Capitale con il pari contro la Lodigiani. La partita dal punto di vista delle emozioni non offre grandissimi spunti ed il risultato finale sarà uno scialbo 0-0. Il fine partita è pero caratterizzato dalla grande festa degli oltre 2000 supporters arrivati dalla Capitanata, con i festeggiamenti estesi poi anche in città.

Di seguito il tabellino della partita:

LODIGIANI-FOGGIA 0-0

LODIGIANI (4-4-2): Domanico, Fiorentini, Mancini, Luzardi (20’ s.t. Franchini), Finetti, Russo, De Cecco, D’Astolfo (1’ s.t. Fuoco), Martinelli, Pantano, Trocini (6’ s.t. De Sousa). A disposizione: Catracchia, Nardoni, Fanasca, Polani. Allenatore: Bruno Federici.

FOGGIA (3-4-3): Rossi, Mariniello, Carannante, Pennacchietti, Bruno, Pazienza, Catalano, Assennato, De Zerbi (32’ s.t. Di Toro), Greco (16’ p.t. Vantaggiato), Del Core (36’ s.t. La Porta). A disposizione: Efficie, Bonatti, Di Bari, Aquaro. Allenatore: Pasquale Marino.

Arbitro: Fiori di Perugia.

 

Ignazio Silvestri

Leggi altre notizie:FOGGIA Amarcord