100 ANNI DI FOGGIA - 1970, il Foggia di Maestrelli batte la Lazio 5-2 - I AM CALCIO FOGGIA

100 ANNI DI FOGGIA - 1970, il Foggia di Maestrelli batte la Lazio 5-2

Il Foggia di Tommaso Maestrelli
Il Foggia di Tommaso Maestrelli
FoggiaAmarcord

Torna puntuale come ogni due giorni la nostra rubrica "100 anni di Foggia", dedicata ai momenti migliori dei 100 anni di storia dei rossoneri.

La tappa di oggi è interamente dedicata a Tommaso Maestrelli che dopo la promozione conquistata nella precedente stagione, guida i satanelli in Serie A nel 1970-71. Dopo un più che positivo inizio con il Foggia che si staziona a ridosso delle big del torneo, l'annata assume una sfortunata piega che porterà alla retrocessione i rossoneri. Tra le note positive c'è però spazio anche per la roboante vittoria che il Foggia riporterà sulla Lazio.

13 dicembre 1970 - Allo stadio "Pino Zaccheria" si affrontano Foggia e la Lazio in un match che, nonostante l'amara retrocessione, rimarrà presente alla voce imprese della storia rossonera.

Eppure, come dicevamo nell'introduzione, la stagione era partita benissimo per i neopromossi satanelli con 9 punti conquistati in 8 giornate ed una posizione di classifica a ridosso delle grandi del torneo. Al contrario i biancocelesti giungono in Capitanata, dopo un avvio di campionato tutt'altro che positivo, con l'obiettivo di abbandonare le zone rosse della graduatoria.

Partenza sprint della compagine di casa che sblocca subito la gara dopo appena 5' con una gran botta dalla distanza di Re Cecconi che sorprende Sulfaro. La compagine capitolina però non ci sta e pareggia i conti dodici minuti dopo: Chinaglia, ben servito da Manservisi, va via alla difesa rossonera e fredda Trentini in uscita. Col passare del tempo però il Foggia prende sempre più coraggio e poco dopo la mezz'ora trova il nuovo vantaggio con una formidabile punizione di Montefusco. 2-1 e senza ulteriori sussulti squadre negli spogliatoi per l'intervallo.

Nella ripresa servono 12' al Foggia per trovare il tris: azione avviata da Re Cecconi, scambio Mola-Maioli, palla poi per Saltutti che in contropiede batte l'estremo difensore laziale con un preciso diagonale. I biancocelesti non ci stanno e tornano in partita dieci giri di lancette più tardi col gol di Chinellato. Le emozioni continuano: al 74' insidiosissima punizione di Montefusco, Sulfaro respinge ma non può nulla sul tap in vincente di Saltutti. A chiudere le danze ci pensa poi Bigon al 78' col gol del definitivo 5-2: finisce dunque così con la batosta in terra pugliese per la Lazio, surclassata da un Foggia spietato.

A fine campionato, al termine di un campionato sfortunato e rocambolesco, i rossoneri faranno ritorno in Serie B dopo un solo anno nella massima serie nazionale, ma il capolavoro di Maestrelli, contro quella che sarà poi la sua futura squadra, rimarrà per sempre nella storia.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

FOGGIA-LAZIO 5-2

Reti: 5' p.t. Re Cecconi (FO), 17' p.t. Chinaglia (LA), 34' p.t. Montefusco, 12' s.t. e 29' s.t. Saltutti (FO), 22' s.t. Chinellato (LA), 33' s.t. Bigon (FO).

FOGGIA: Trentini, Fumagalli, Montepagani, Pirazzini, Lenzi, Montefusco, Re Cecconi, Bigon, Mola (28' s.t. Pavone), Maioli, Saltutti. A disposizione: Crespan. Allenatore: Tommaso Maestrelli.

LAZIO: Sulfaro, Polentes, Facco, Wilson, Papadopulo, Magherini, Manservisi, Fortunato, Chinaglia, Massa, Dolso (19' s.t. Chinellato). A disposizione: Moriggi. Allenatore: Juan Carlos Lorenzo.

Arbitro: Mascali di Desenzano del Garda.

Ignazio Silvestri

Leggi altre notizie:FOGGIA Amarcord