Favasuli sbaglia, Curcio no: il Foggia supera la Cavese 0-1 - I AM CALCIO FOGGIA

Favasuli sbaglia, Curcio no: il Foggia supera la Cavese 0-1

Foto: Cavese Calcio 1919
Foto: Cavese Calcio 1919
FoggiaSerie C Girone C

Continua il momento positivo del Foggia. I rossoneri battono in trasferta la Cavese 1-0 e conquistano il quarto risultato utile consecutivo. Gara molto equilibrata, soprattutto nel primo tempo, e decisa da un calcio di rigore realizzato da Curcio al 55'. 

CRONACA - Sulla panchina della Cavese c'è Michele Facciolo in luogo del dimissionario Giacomo Modica che ha salutato in settimana i campani. 4-3-3 per i blufoncè con davanti il tridente formato da Senesi, Montaperto e Onisa. Dalla parte opposta 3-4-1-2 per Marchionni con Curcio in posizione di trequartista alle spalle della coppia d'attacco D'Andrea-Dell'Agnello. 

Primo tempo avaro di emozioni, ma ricco soprattutto di duelli fisici. All'8' calcio d'angolo battuto da Curcio, Germinio ci prova di testa, ma il tiro è centrale e viene facilmente intercettato da Russo. Le due squadre faticano a trovare gli spazi, merito di due difese concentrate e ben organizzate. Alla mezz'ora prova a farsi vedere la Cavese con il tentativo di Cuccurullo che però termina abbondantemente oltre la traversa della porta difesa da Fumagalli. Al 38' il direttore di gara è invece costretto ad interrompere il match per alcuni istanti in seguito al lancio in campo di alcuni fumogeni dall'esterno dello stadio. Nel finale di prima frazione il Foggia prova a scardinare il muro eretto dalla retroguardia, senza però successo. All'intervallo squadre che rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 0-0. 

Nella ripresa subito un cambio per Marchionni con l'ingresso in campo di Rocca al posto di Dell'Agnello. Rossoneri che passano dal 3-4-1-2 al 3-5-2 con Curcio che va ad affiancare D'Andrea in avanti. Al 50' sussulto dei padroni di casa che si procurano un calcio di rigore: Montaperto recupera palla all'interno dell'area, Gavazzi lo atterra e per il direttore di gara non ci sono dubbi. Dal dischetto corsa lenta di Favasuli, Fumagalli intuisce la traiettoria e respinge. Su capovolgimento di fronte arriva il rigore per il Foggia: mischia all'interno dell'area di rigore della Cavese, cadono a terra due giocatori rossoneri, l'arbitro molto vicino indica subito il tiro dagli undici metri. Dal dischetto perfetta esecuzione di Curcio che spiazza Russo e porta i suoi in vantaggio. Facciolo prova a cambiare le carte in tavola: dentro Russotto, Pompetti e De Paoli, fuori Onisa, Favasuli e Montaperto. Marchionni risponde con Del Prete per Anelli. Al 65' ghiotta chance per la Cavese: angolo di Pompetti, Senesi di testa non inquadra di poco il bersaglio. I due allenatori provano ancora a cambiare qualcosa: dentro Tazza per Cannistrà nella Cavese, Gentile, Balde e Aramini sostituiscono Salvi, Vitale e Curcio nel Foggia. I rossoneri nel finale vanno vicinissimi al raddoppio con D'Andrea prima e Balde dopo, ma in entrambi i casi i due calciatori temporeggiano troppo consentendo alla retroguardia di casa di recuperare. Da qui al termine non accade più nulla, con i satanelli che gestiscono senza correre particolari rischi. 

Con questo risultato il Foggia sale a quota 13 punti, la Cavese rimane ferma a 5 in ultima posizione. Rossoneri che adesso recheranno visita al Teramo nel recupero della 3° giornata di campionato, blufoncè attesi invece nel prossimo turno dal Catanzaro. 

IL TABELLINO DEL MATCH

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Ignazio Silvestri

Leggi altre notizie:FOGGIA CAVESE Serie C Girone C