Il Foggia cade nel fortino del Teramo: 2-0 firmato Cappa-Pinzauti - I AM CALCIO FOGGIA

Il Foggia cade nel fortino del Teramo: 2-0 firmato Cappa-Pinzauti

Teramo batte Foggia 2-0
Teramo batte Foggia 2-0
FoggiaSerie C Girone C

In casa del Teramo non si passa. Anche oggi i biancorossi abruzzesi ottengono i tre punti e si avvicinano alla vetta occupata dalla Ternana. Cinque vittorie su cinque sul sintetico del "Gaetano Bonolis", vittima odierna il Foggia di Marchionni che ha dovuto cedere al cinismo dei padroni di casa che si sono imposti con il punteggio di 2-0, nel match valevole per il recupero della terza giornata del girone C di Lega Pro. 

CRONACA - 4-3-3 per Paci che schiera Cappa, Bombagi e Pinzauti come tridente offensivo lasciando a riposo Mungo. Solito 3-5-1-1 per Marchionni che si affida davanti al duo inedito Rocca-Curcio. 

Sin da subito si intuisce che sarà una prima frazione maschia e scarna di occasioni. Dopo alcuni timidi tentativi di Curcio e Santoro, si passa direttamente al 43' quando il Teramo protesta per un presunto gol fantasma: Ilari di testa beffa Fumagalli sugli sviluppi di un corner, palla che colpisce la traversa prima e la linea di porta dopo secondo il direttore di gara. Proteste veementi dei padroni di casa che reclamano il gol. Questa l'unica emozione di un primo tempo da dimenticare.

La ripresa parte senza cambi ma con un'altra inerzia, visto che dopo appena 3 minuti il Teramo sblocca il match: Anelli sbaglia un clamoroso appoggio e perde palla sulla trequarti, ne approfitta Bombagi che si invola in area e calcia debolmente, Fumagalli respinge come può ma ci pensa Cappa a ribadire in rete con il mancino. La reazione del Foggia è molto timida, sono ancora i padroni di casa a tenere il pallino del gioco in mano. Marchionni prova a mandare dentro Baldè, Raggio Garibaldi e Dell'Agnello per D'Andrea, Gentile e Rocca; Paci replica con Mungo e Gerbi per Bombagi e Cappa. I rossoneri provano a farsi vedere dalle parti di Lewandowski ma all'84' è il Teramo a sigillare il match: Mungo lancia perfettamente in contropiede Pinzauti, l'attaccante biancorosso si coordina e dai 25 metri scarica un bel destro che beffa Fumagalli. Gol che stronca il Foggia che nonostante i quattro minuti di recupero, crea pochissimo e non impensierisce la retroguardia biancorossa. 

Gli abruzzesi salgono così a 23 punti a sole quattro lunghezze da una Ternana che vanta anche una gara disputata in più. Foggia che invece resta a quota 13. 

IL TABELLINO COMPLETO DEL MATCH

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:FOGGIA Serie C Girone C