Il Foggia dura un tempo, poi cede al Catanzaro: è 0-2 allo "Zac" - I AM CALCIO FOGGIA

Il Foggia dura un tempo, poi cede al Catanzaro: è 0-2 allo "Zac"

Sconfitta rossonera per 0-2
Sconfitta rossonera per 0-2
FoggiaSerie C Girone C

Il Catanzaro espugna lo "Zaccheria" e si aggiudica il big match della 24a giornata del girone C di Lega Pro. La squadra di Calabro si impone 0-2 sul Foggia grazie ai centri siglati nella ripresa da Di Massimo e Carlini.

CRONACA - Diversi problemi di formazione per Marchionni che deve fare a meno in attacco dell'infortunato D'Andrea e dello squalificato Dell'Agnello, si rivedono Rocca e Curcio che però si accomodano inizialmente in panchina. Il tecnico rossonero si affida al consueto 3-5-2 con davanti l'inedito tandem composto da Balde e Garofalo. Dalla parte opposta Calabro opta per il 3-4-1-2 con Carlini che agisce alle spalle del duo d'attacco Di Massimo-Curiale.

Dopo una prolungata fase di studio è il Catanzaro a rendersi pericoloso per primo al quarto d'ora: rimpallo che favorisce Risolo che va alla conclusione dal limite dell'area, attento Fumagalli che non si lascia sorprendere. Replica immediatamente il Foggia: Kalombo dalla destra pennella al centro per l'accorrente Balde che calcia di prima intenzione trovando l'opposizione di Di Gennaro, sulla respinta si avventa Garofalo che però manda clamorosamente sul fondo. Ancora propositiva la squadra di Marchionni al 23': contropiede rossonero con Balde che serve in profondità Garofalo che si accentra e calcia, conclusione debole intercettata facilmente dall'estremo difensore ospite. Al 35' traversone di Kalombo dalla destra, Di Jenno in corsa sfiora l'appuntamento con il gol. Sette minuti dopo Casoli dalla destra serve Di Massimo al limite dell'area che conclude di prima, Fumagalli si distende in corner. E' anche l'ultima emozione della prima frazione di gioco: dopo un minuto di recupero squadre che rientrano negli spogliatoi per l'intervallo sul parziale di 0-0. 

La ripresa si apre senza cambi. Dopo appena cinque giri di lancette Garofalo ci prova dalla distanza, conclusione che si spegne sul fondo. Al 56' Corapi ci prova direttamente su punizione da posizione defilata, palla che termina di poco oltre la traversa. Calabro prova a cambiare qualcosa inserendo Porcino ed Evacuo per Contessa e Curiale, Marchionni replica giocandosi la carta Curcio che prende il posto di Vitale. Alla mezz'ora il Catanzaro passa in vantaggio: Carlini sfonda sulla destra, anticipa l'intervento in uscita di Fumagalli e mette in mezzo per Di Massimo che deve solamente spingere in rete a porta sguarnita. Momento di blackout per i rossoneri che rimangono in dieci quattro minuti più tardi: il direttore di gara giudica falloso l'intervento in area di Fumagalli su Di Massimo e concede il rigore, espellendo il portiere rossonero. Dal dischetto va Carlini che spiazza il neo entrato Jorio e sigla il gol del raddoppio. Nel finale il Foggia prova l'assalto senza trovare però fortuna, il Catanzaro espugna lo "Zaccheria" e si aggiudica il big match di giornata.

IL TABELLINO DEL MATCH

Ignazio Silvestri

Leggi altre notizie:FOGGIA Serie C Girone C