Il Potenza cede contro un Foggia già zemaniano: 4-1 rossonero - I AM CALCIO FOGGIA

Il Potenza cede contro un Foggia già zemaniano: 4-1 rossonero

Foggia batte Potenza 4-1
Foggia batte Potenza 4-1
FoggiaSerie C Girone C

Poker rossonero allo "Zaccheria". Gli uomini di Zeman superano il team di Gallo con il punteggio di 4-1. Solo una rete nella prima frazione, a differenza di una frizzante ripresa ricca di gol. 

CRONACA - Solito 4-3-3 per Zeman che vede Ferrante terminale offensivo e Merkaj-Curcio ai suoi lati. 3-5-2 invece per Gallo con Salvemini e Romero in attacco.

Pronti-via e il Foggia dopo 4 minuti è già in vantaggio: cross di Merkaj dalla destra, Ferrante sovrasta il diretto marcatore e insacca di testa alle spalle di Marcone. Lo stesso bomber rossonero al 10' raccoglie un pallone vagante in area e conclude con il mancino verso la porta ma Marcone si fa trovare pronto e respinge la conclusione. Risponde il Potenza con due conclusioni di Romero e Salvemini che non impensieriscono Alastra. Minuto 33', lucani vicinissimi al pari: Coccia, da ottima posizione in area, arriva male sul pallone e conclude alto. L'ultimo sussulto del primo tempo è una conclusione di Ferrante al 44' che termina di poco a lato. 

La ripresa si apre senza cambi ma con il Potenza che arriva subito al pari: Ricci raccoglie un pallone vagante in area e conclude al volo: palla che colpisce il palo prima di insaccarsi alle spalle di Alastra. Ospiti che, in fiducia, provano a ribaltare subito il match: Salvemini spaventa la retroguardia rossonera con una conclusione dai 20 metri che si spegne di pochissimo a lato. Il Foggia non ci sta e replica subito con un'occasionissima: Curcio tutto solo davanti a Marcone, tenta un pallonetto intercettato però dal portiere ospite. Il gol è nell'aria e lo fa il Foggia con due neoentrati: Di Grazia appoggia per l'accorrente Petermann che raccoglie ai 25 metri e scaglia un mancino terribile che si infila all'incrocio alle spalle dell'incolpevole Marcone. Grandissimo gol per l'ex Cesena. Gli uomini di Zeman sono scatenati e in pochi minuti rincarano la dose: il tris arriva su classico schema zemaniano, con Rocca che vede l'inserimento dalla destra in area di Martino sul filo del fuorigioco, il laterale rossonero vede e serve al centro il tutto solo Merkaj che non deve far altro che appoggiare in rete. Pochi minuti dopo, uno-due Merkaj-Curcio, con quest'ultimo che beffa con un tocco delizioso il portiere ospite. Tre gol in 6 minuti che chiudono definitivamente il match: infatti accade ben poco negli ultimi venti minuti finali, solo due conclusioni pericolose di Petermann da segnalare.

Vittoria che manda il Foggia a quota 4 punti, mentre il Potenza resta a quota 1. Prossimo turno che vedrà i rossoneri impegnati ancora in casa contro la Turris, lucani invece impegnati in casa del Catanzaro. 

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:FOGGIA POTENZA Serie C Girone C