Foggia, che rimonta! A Catania è 1-2 rossonero, decide Ferrante al 93' - I AM CALCIO FOGGIA

Foggia, che rimonta! A Catania è 1-2 rossonero, decide Ferrante al 93'

Foggia batte Catania 2-1
Foggia batte Catania 2-1
FoggiaSerie C Girone C

Una rimonta importante quella messa a segno dal Foggia di Zeman quest'oggi. A Catania, i rossoneri ribaltano l'iniziale vantaggio rossoblu portando a casa un successo per 1-2 in zona Cesarini. 

CRONACA - Zeman sceglie Tuzzo, Merkaj e Curcio come tridente offensivo del suo classico 4-3-3, panchina per Ferrante. Stesso modulo per Baldini che si affida al terzetto composto da Ceccarelli, Sipos e Russini in attacco. 

Primo quarto d'ora di studio per le due squadre ma alla prima occasione del match, i padroni di casa passano in vantaggio: minuto 16, cross dalla destra in area, la difesa del Foggia prova a rinviare ma il pallone termina sui piedi di Russini che, da ottima posizione in area di rigore rossonera, scaglia un bel destro che trafigge un Alastra non proprio impeccabile nell'occasione. Per la risposta del Foggia bisogna attendere il 35' quando Curcio conquista palla sulla trequarti, mira verso la porta e scaglia un destro su cui Sala deve volare per impedire al pallone di infilarsi nel sette. Questa l'ultima emozione di un primo tempo scarno di occasioni. 

Ad inizio ripresa Zeman manda dentro Ferrante e Gallo lasciando negli spogliatoi Merkaj e Maselli. Il Foggia parte meglio dei padroni di casa, ma al 55' i rossoblu rischiano di raddoppiare: Petermann perde una sanguinosa palla sulla trequarti, Sipos recupera palla e si invola verso la porta ma la sua conclusione termina a lato fallendo una ghiotta occasione. Minuto 66', il Foggia pareggia: punizione di Petermann dai 20 metri, conclusione bassa che Sala respinge ma sul tap-in il più lesto è Gallo che insacca e pareggia i conti. Si passa all'80', Catania pericoloso: cross dalla sinistra per Rosaia che in area si coordina e colpisce con il mancino, conclusione sporca respinta d'istinto da Alastra. L'arbitro concede quattro minuti di recupero e quando il match sembra viaggiare sempre più verso il pari, arriva l'episodio decisivo: minuto 93', Ferrante raccoglie palla in area, dribbla e salta Ercolani che ingenuamente lo stende. Calcio di rigore per i rossoneri: dal dischetto va lo stesso Ferrante, il bomber rossonero scivola al momento del tiro ma riesce ugualmente a piazzare la palla nell'angolino basso dove Sala intuisce ma non intercetta. Rete che decreta la fine del match perché secondo il direttore di gara non c'è più tempo. 

Con questa vittoria, il Foggia balza a quota 20 punti superando proprio il Catania che scende il decima posizione. Il prossimo turno vedrà i rossoneri impegnati ancora in trasferta in casa del Campobasso mentre i rossoblu faranno visita al Taranto.  

TABELLINO DEL MATCH

RISULTATI E CLASSIFICA

Francesco Beccia

Leggi altre notizie:FOGGIA Serie C Girone C