Playout amaro per lo Sporting Apricena, il pari condanna i rossoblu - I AM CALCIO FOGGIA

Playout amaro per lo Sporting Apricena, il pari condanna i rossoblu

Amara retrocessione per lo Sporting
Amara retrocessione per lo Sporting
FoggiaPromozione Girone A

Pareggio amaro per lo Sporting Apricena in quel di Rutigliano nello spareggio salvezza del girone A del campionato di Promozione. Il 2-2 finale condanna i rossoblu alla retrocessione in Prima Categoria per via del peggior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare.

Il primo squillo è della Rutiglianese con Tanzella che, dalla destra, chiama all'intervento Gaeta con un velenoso tiro-cross. Replica Apricena con De Bellis e Grieco: nessun pericolo per i locali. Al 26' ghiotta chance per gli ospiti con Di Maso che, dalla destra, arma il colpo di testa di Del Fuoco ma Colagrande è provvidenziale. Alla mezz'ora spunto di Daddato che, dopo una finta, salta un avversario e apparecchia per Deflorio sul secondo palo: da pochi passi, il centrocampista si fa ipnotizzare, per ben due volte, da Gaeta. Le occasioni fioccano anche nel finale di prima frazione; al 37', ad epilogo di una carambola in area, De Bellis grazia Colagrande (che, ben posizionato, se la ritrova tra le braccia). Chiumarulo, due minuti più tardi, si gira in un fazzoletto ma calcia centrale. Al 40' si sblocca il punteggio: Scanzano sbuca alle spalle di Valenzano e batte Colagrande in uscita per lo 0-1.

Nella ripresa parte forte la Rutiglianese. Al 47' Ballabene, da posizione ottimale, svirgola. Cinque più tardi, Chiumarulo - di testa - non inquadra lo specchio. Il tiro a giro tentato da Fatone, al 57', è un lampo isolato perchè, al quarto d'ora, Gaeta deve sporcarsi i guantoni sul cross disegnato da Valenzano. Al 66' disimpegno errato dell'Apricena, Daddato recupera palla a metà campo, si invola palla al piede e serve, sul secondo palo, il subentrato Minervino: quest'ultimo è glaciale, trafigge Gaeta e fa 1-1. I padroni di casa rischiano, poi, al 74', vale a dire quando un'incomprensione tra Colagrande e Triozzi (tra i migliori in campo) non favorisce, per poco, Di Maso: il pallonetto tentato da quest'ultimo si spegne sul fondo. Scampato il pericolo, la Rutiglianese ribalta tutto: Minervino (impatto devastante sulla gara) brucia la retroguardia foggiana e viene agganciato in area. Per Valentini non ci sono dubbi: calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Chiumarulo: palla in rete e 2-1 per i padroni di casa. Esplode, al minuto 80, il "Comunale". La gara, a questo punto, sembra indirizzata verso un finale favorevole a Palasciano e soci ma, a quattro dal novantesimo l'Apricena trova il pari con Fatone tra le vibranti proteste dei padroni di casa. Si va ai supplementari.

L'extra-time si apre con una conclusione da fuori di Daddato: respinge Gaeta. Al 7' ci prova pure Deflorio ma la sfera termina, alta, sulla traversa. Apricena pericoloso al 10' ma Fatone incrocia troppo col destro e la palla termina fuori. Le squadre cominciano ad accusare stanchezza: gli ospiti ci provano, perlopiù, sui calci da fermo, la Rutiglianese stringe i denti in attesa del triplice fischio che, puntuale, arriva dopo tre di recupero. Festeggiano i granata, Sporting che dopo una gagliarda prestazione è costretta a metabolizzare una retrocessione amara da masticare.

Fonte: Ufficio Stampa ASD Rinascita Rutiglianese

IL TABELLINO 

RINASCITA RUTIGLIANESE-SPORTING APRICENA 2-2 d.t.s.

Reti: 40' Scanzano (SA), 66' Minervino, 80' rig. Chiumarulo (RS), 86' Fatone (SA).

RINASCITA RUTIGLIANESE: Colagrande, Valenzano, Didonna (23' t.s. Addriso), Deflorio, Dipierro (53' Minervino), Triozzi, Tanzella, Palasciano, Chiumarulo, Daddato, Ballabene (62' Balenzano). Allenatore: Lorenzo Battaglia.

SPORTING APRICENA: Gaeta, Cagnetta, Montemitro, Arnese, Cercone, Grieco, Di Maso (75' Caruso), Del Fuoco, De Bellis (75' Saccone), Fatone, Scanzano (13' t.s. Rendine). Allenatore: Emanuele De Pasquale.

Arbitro: sig. Valentini della sezione di Brindisi.

Ammoniti: Colagrande, Palasciano, Chiumarulo (RS); Arnese, Simone (SA);

Espulsi: Narducci e Gentile dalla panchina, Deflorio a fine gara.

Angoli: 6-2 in favore dello Sporting Apricena.

Recupero: 0' p.t.; 3' s.t. 2' p.t.s.; 3' s.t.s.

Ignazio Silvestri