Calo spettatori? Non più con gli stadi di proprietà - I AM CALCIO FOGGIA

Calo spettatori? Non più con gli stadi di proprietà

Il Bentegodi
Il Bentegodi
VeronaFocus

La realizzazione degli stadi di proprietà potrebbe rappresentare la soluzione al calo degli spettatori presenti negli impianti della massima serie.

A rivelarlo è il sondaggio “Quale può essere la soluzione al calo degli spettatori?” realizzato dall’Osservatorio Calcio Italiano (www.osservatoriocalcioitaliano.it).

Il dato emerso è inequivocabile: per il 79.5% dei votanti gli stadi di proprietà potrebbero arginare l’emorragia delle presenze registrata negli ultimi anni sugli spalti della serie A (il dato del primo trimestre 2015 registra un allarmante -12.2% rispetto il corrispettivo finale del campionato 2010/11).

A seguire le percentuali delle soluzioni menzionate si attestano tutte sotto la soglia del 10%: per il9.2% la soluzione potrebbe essere rappresentata dall’abolizione della Tessera del tifoso mentre per il 5.5% si potrebbe ovviare mediante la modernizzazione degli impianti attualmente in uso. La riduzione dei prezzi per fronteggiare il caro biglietti è considerata una soluzione soltanto dal 3.8% dei votanti mentre il 2% considera ‘altro’ rispetto a quelle menzionate le soluzioni da attuare per arginare il netto calo delle presenze negli stadi.

“Il dato emerso dal sondaggio è evidente”, afferma Roselli Simone giornalista responsabile di Osservatorio Calcio Italiano, “e rispecchia appieno la formula vincente dell’unico impianto italiano di proprietà di un club, lo ‘Juventus Stadium’ all'interno del quale nell'ultimo triennio si è registrata una percentuale media di riempimento pari al 93.7%, miglior dato della massima serie, oltre che una costante crescita degli spettatori presenti, in controtendenza rispetto gli altri impianti”.

Lorenzo Morandini